Would you like to react to this message? Create an account in a few clicks or log in to continue.

Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Shelby on Sun 09 Dec 2007, 14:49

Tanto per iniziare con un tema molto caldo, che ne pensate della cacciata di Luttazzi da La Sette?

Per riassumere ciò che penso io in due parole:

- c'è dietro qualcos'altro, saranno minacce da parte di Ferrara? Sono sempre più convinta che questa possa essere una risposta sensata.

- la nostra società non è pronta per il genere letterario della satira, Benigni, Crozza e company non fanno satira, quanti ne sono coscienti? Penso davvero in pochi, c'è ancora molta confusione, eppure lo stesso Luttazzi lo ha specificato in diverse occasioni.

Mi domando, poi, se e quanto le cose cambieranno in Italia e vi chiedo, ma non dovremmo fare anche noi qualcosa? Forse indignarci di più?

Inoltre, nonostante il programma sia stato chiuso, gli ascolti erano abbastanza alti, mi pare di capire, per cui non regge molto l'obiezione che Luttazzi sia stato silurato perché non seguito.

Mah :silent: ( study )
Shelby
Shelby
Cazzone impermeabile
Cazzone impermeabile

Number of posts : 960
Age : 41
Città : Bologna
Registration date : 2007-12-09

http://essemmesse.blogspot.com/

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Wick on Sun 09 Dec 2007, 19:11

Io ho già scritto la mia ampiamente in un post sul blog e nei commenti, quindi mi limito a rispondere alla prima domanda di Shelby dicendo che sì, secondo me c'è dietro qualcos'altro eccome. A me sembra evidente che c'è stata una lotta all'interno di La7: se qualcuno voleva uno spazio per Luttazzi, qualcun altro evidentemente ha fatto di tutto per ostacolarlo. E infatti è stato messo in seconda serata di sabato, gli hanno dato un budget basso (vedi assenza di pubblico e attori cani) e alla fine hanno chiuso il programma con una scusa.
Mi sono convinto di questa teoria ancora di più quando ho letto la notizia del Corriere riguardo la protesta del Cdr di La7 quando hanno visto che durante il tg notturno non si è neanche accennato alla sospensione del programma.

Hanno vinto ancora, e non so proprio cosa posso fare a parte indignarmi e continuare a seguire Luttazzi. Sarà che io sono pessimista, ma credo proprio che non si possa far nulla.

_________________
Libertà di espressione, il caso Luttazzi Tabujy2

Se voglio ballare mi iscrivo ad un corso di danza.
Wick
Wick
Silvio Berluschino
Silvio Berluschino

Number of posts : 1084
Age : 35
Registration date : 2007-12-09

http://blogdegradabile.net

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Metis on Sun 09 Dec 2007, 19:25

La situazione è piuttosto complicata.

Possiamo ridurre tutto ad un aut aut di Ferrara (o io o lui per intenderci) con l'ovvia conclusione che tutti conosciamo però parrebbe che l'intervento così di fretta sia stato fatto anche per quello che Luttazzi avrebbe fatto/detto/criticato nella puntata in fieri (quella di ieri che non è andata in onda) che è stata rapidamente bloccata e cancellata in sala montaggio (come lui stesso afferma nel suo blog).

Non so chiaramente come siano andati i fatti però scrivo qui quel di cui si discuteva ieri qui dal vivo e cioè che Luttazzi e la sua satira, in Italia, è probabilmente come era Pasolini al tempo. E' troppo avanti, vede e dice e concepisce la satira in un modo in cui ad oggi il pubblico non comprende o apprezza.

Mio padre stesso, ma tante altre persone con cui ho avuto modo di confrontarmi su questo tema, reputano la battuta di Luttazzi forte e/o carica di volgarità. Probabilmente la è, ma non è così sconvolgente per me .. ed allora anche chi dovrebbe stare dalla sua parte, lo reputa eccessivo forse significa che non ha capito bene qual è lo scopo di Luttazzi, qual era il senso della battuta (-> indignarsi per una scena così grottesca ma non farlo per le cifre sulla guerra in Iraq) o, più in generale, è un audience non pronta a questo tipo di satira.

Poi, il discorso che sia stato tagliato perchè non aveva mercato e per l'editore il gioco non valeva la candela bè .. visto lo share, direi che è escludibile .. study
Metis
Metis
Testa di bitume
Testa di bitume

Number of posts : 361
Age : 36
Città : socmel
Registration date : 2007-12-09

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Wick on Mon 10 Dec 2007, 00:51

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Screenshot1do9

_________________
Libertà di espressione, il caso Luttazzi Tabujy2

Se voglio ballare mi iscrivo ad un corso di danza.
Wick
Wick
Silvio Berluschino
Silvio Berluschino

Number of posts : 1084
Age : 35
Registration date : 2007-12-09

http://blogdegradabile.net

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Piccolo aggiornamento.

Post by Shelby on Mon 10 Dec 2007, 14:05

Oggi, sulla Repubblica, il superFerrarone commenta la questione di Luttazzi con una lettera, con la quale, da vero furbone qual è e lo conosciamo, imbastisce un discorso intricato sulla libertà ed in significato di essa, in relazione ovviamente a Dio (il riferimento ci sta sempre bene in qualsiasi discorso), in cui afferma finalmente che quella di Luttazzi è satira. ALLELUJA cheers !

Leggendo, però, le parole di Giuliano Ferrara mi convinco sempre più di come il suo intevento sia stato dettato, secondo me, dalla necessità di affermarsi nel campo dei "pensatoriconservatoricristiano-cattolici" di nuova generazione (e qua si potrebbe iniziare un discorso di analisi su coloro i quali oggi ambiscono a diventare i nuovi pensatori/cattoliberali, evitiamo), più che dalla volontà di sottolineare l'evidente e lampante chiarezza dell'asserito; poiché che quella di Luttazzi fosse satira, dovrebbero saperlo almeno tutti quelli che hanno studiato ed apprezzato il mondo classico.

Detto ciò, non so perché, ma sento ancora questa sensazione strana di "presa per il Libertà di espressione, il caso Luttazzi 106910".....ne avrò ben donde? :scratch:
Shelby
Shelby
Cazzone impermeabile
Cazzone impermeabile

Number of posts : 960
Age : 41
Città : Bologna
Registration date : 2007-12-09

http://essemmesse.blogspot.com/

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Wick on Mon 10 Dec 2007, 14:16

Shelby wrote:Detto ciò, non so perché, ma sento ancora questa sensazione strana di "presa per il Libertà di espressione, il caso Luttazzi 106910".....ne avrò ben donde? :scratch:

Ne hai ben donde eccome: Ferrara ha detto chiaramente che lui non c'entra con la cacciata di Luttazzi (come sospettavo), e infatti Luttazzi conferma e insinua il sospetto che si sia trattato di censura preventiva in vista della sesta puntata, il cui monologo sarebbe dovuto essere incentrato sull'enciclica.

La satira non è una burletta, la satira è una cosa seria.

Ecco cosa la gente non riesce a capire: la differenza tra satira e un comico con l'accento napoletano che fa le vocine buffe e fa ridere tutti (?) con dei tormentoni random.

P.S.: mmmmmbucio de culo!

_________________
Libertà di espressione, il caso Luttazzi Tabujy2

Se voglio ballare mi iscrivo ad un corso di danza.
Wick
Wick
Silvio Berluschino
Silvio Berluschino

Number of posts : 1084
Age : 35
Registration date : 2007-12-09

http://blogdegradabile.net

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Metis on Tue 11 Dec 2007, 03:18

evviva la satira di cornacchione Libertà di espressione, il caso Luttazzi 282602

_________________
Libertà di espressione, il caso Luttazzi Fortitudoxt0
Rakion si è impallato --> Libertà di espressione, il caso Luttazzi 19
Metis
Metis
Testa di bitume
Testa di bitume

Number of posts : 361
Age : 36
Città : socmel
Registration date : 2007-12-09

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by punch-drunk on Sun 16 Dec 2007, 03:50

Wick wrote:
Shelby wrote:Detto ciò, non so perché, ma sento ancora questa sensazione strana di "presa per il Libertà di espressione, il caso Luttazzi 106910".....ne avrò ben donde? :scratch:

P.S.: mmmmmbucio de culo!

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

punch-drunk
Puzzone
Puzzone

Number of posts : 4
Registration date : 2007-12-15

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Shelby on Mon 17 Dec 2007, 17:00

Sempre in relazione a tutta questa storia, su Articolo 21 è uscito un articolo sulla serata di ieri, all'Ambra Jovinelli a Roma, di Daniele Luttazzi.
Ve lo segnalo, qualora non l'aveste ancora letto: ''L’accusa di volgarità è il pretesto principe per tappare la bocca alla satira''
Shelby
Shelby
Cazzone impermeabile
Cazzone impermeabile

Number of posts : 960
Age : 41
Città : Bologna
Registration date : 2007-12-09

http://essemmesse.blogspot.com/

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Kujo on Mon 17 Dec 2007, 18:01

C'è modo di recuperare qualche video della serata?
Kujo
Kujo
Cazzone impermeabile
Cazzone impermeabile

Number of posts : 606
Registration date : 2007-12-09

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Ninus on Sat 29 Dec 2007, 22:03

Concordo, la satira dev'essere volgare, poichè sfida dogmi o pregiudizi radicati nella società. Cinquant'anni fa poteva essere volgare anche un'allusione sessuale, poichè vi era una DC al potere ed un'Italia meridionale ancora troppo legata a valori profondamente cattolici. Magari la stessa allusione non era considerata volgate 2000 anni prima nell'antica Grecia. Durante la storia, a mio parere, vi sono periodi di maggiore apertura seguiti da restrizioni e così via. La satira invece sembra essere "fuori dal tempo" nel senso che mai si conforma passivamente ai modi prevalenti che una società ha in un determinato momento storico. La satira dal punto di vista del linguaggio è astorica, non accetta vincoli in tal senso, mentre è storica dal punto di vista dei messaggi, in quanto critica al potere e spunto di riflessione.
Un paese senza satira può arrivare pian piano ad essere un paese senza dibattiti filosofici, un paese censurato. Si inizia con la satira, con la scusa del linguaggio volgare, per poi arrivare al teatro, alla musica, alla pittura, scultura, e persino all'informazione e a quella libertà di pensiero senza la quale non c'è nessuna scienza, filosofia, sociologia, diritto, economia, politica.
In sostanza direi che agli italiani "piace il manganello". La storia ha confermato più volte ciò. Naturalmente per manganello s'intende anche e soprattutto quello mediatico.
Però quello della libertà d'espressione è un problema più vasto, molto più vasto, e ne sono affetti molti paesi "a democrazia avanzata".
In Italia salvo il Manifesto e qualche periodico, i giornali veramente indipendenti son ben pochi, da quelli di partito, a quelli di confindustria, a quelli dei cosiddetti "Caltagirone" e "Berlusconi", e così via. In Tv nulla è possibile.
Non a caso i dibattiti più interessanti degli ultimi 5 anni all'interno della sinistra italiana si sono tenuti sul manifesto o per iniziativa del manifesto, come quello in cui intervenirono i maggiori economisti non liberisti di circa due anni fa per un manifesto programmatico di una sinistra che ponga in essere politiche alternative a quelle neoliberali ed a quelle di stampo socialiberista. La censura prima o poi si paga in termini di ricchezza culturale che può crescere solo all'interno di ampi e liberi dibattiti.
In sostanza La7 a mio avviso s'è tirata la zappa sui piedi, e la frase "incriminata" non è nulla confrontata a ciò che hanno fatto i soldati dell'esercito statunitense (evitiamo di utilizzare il termine americani, sennò si passa per "antiamericani") nelle carceri irachene.
Ninus
Ninus
Cazzone impermeabile
Cazzone impermeabile

Number of posts : 710
Città : natale
Registration date : 2007-12-29

Back to top Go down

Libertà di espressione, il caso Luttazzi Empty Re: Libertà di espressione, il caso Luttazzi

Post by Sponsored content


Sponsored content


Back to top Go down

Back to top


 
Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum